Chi siamo

Rimangono, ahinoi, pochi documenti scritti che testimonino la storia della nostra Associazione e quindi abbiamo cercato di ricostruirla attraverso le testimonianze di chi,come Pietro Tanzi e Gianni Capponi, erano già presenti agli albori dell' AIMG che, è il nostro vanto, risulta la più antica fra le Associazioni aggregate alla Federazione Italiana Golf.

 

storia1Nel 1964, in pieno boom economico, un gruppo di medici, soci del Golf Club Varese, decise di dare vita ad una Associazione che si prefiggeva di riunire tutti i colleghi italiani accomunati dalla passione per il golf. Questi soci fondatori elessero il primo consiglio direttivo con il Professor Enrico Vigliani Presidente ed il Dottor de Villa Segretario. Di questo gruppo faceva parte anche Pietro Tanzi, padre della nostra socia Maria Cristina Tanzi alla cui cortesia si devono alcune delle immagini storiche di cui ancora disponiamo.

E' dell'anno seguente la disputa del primo Campionato Italiano di singolo e di doppio cui fa riferimento la foto qui riprodotta … un poco sbiadita come i ricordi. Ancora oggi i due Campionati Nazionali gli appuntamenti più importanti del nostro Calendario, arricchitosi via via con l'aggiunta del Campionato a squadre e di altre gare che costituiscono l'ormai tradizionale circuito Dottor Golf.

Nel 1974 il Professor Vigliani lascia il Paese per motivi di lavoro ed alla presidenza di AIMG gli succede il Professor Ronchetti, caposcuola della chirurgia pediatrica di Milano; e quando nel 1978 scompare improvvisamente il dottor De Villa, assumerà la carica di Segretario il Dottor Gianni Capponi, a creare un binomio storico che coinciderà con l'inizio di un periodo d'oro dell'Associazione, ricco di significativi risultati, di crescita numerica degli “adepti” e di simpatiche iniziative quali la Coppa Famiglia e la Coppa dell'Amicizia (1 socio del Circolo ospitante in coppia con un medico) che precedevano i Campionati … e la tradizionale gara a squadre che li seguiva: una quattro giorni di golf in un clima di amicizia e di sana competizione nel quale si tentava di ricreare anche da noi, tra i medici, l'interesse e lo spirito che il golf evoca in tanti altri paesi accomunando sport, scienza e tempo libero.

storia5

Alla fine degli anni ottanta scompare improvvisamente il Professor Ronchetti; si rende allora necessaria una svolta con la creazione di un nuovo, compatto, gruppodi soci affezionati alla nostra Associazione arroccato dietro alla figura di chi, da sempre vi aveva dedicato tempo ed impegno organizzativo: Gianni Capponi (foto 1), segretario per oltre un ventennio diventa Presidente sostenuto e coadiuvato da Mario Benazzi nella veste di Segretario e da Arialdo Rossi “giovane” Consigliere con delega tecnica, qui fotografato (foto 2)con il consigliere Stefano Parpaiola, prematuramente scomparso. Nel Consiglio Direttivo eletto a Bergamo viene cooptato anche il Professor Nicola Gagliani.

In quegli anni prende corpo l'ossatura dell'AIMG con la struttura organizzativa che si mantiene fino ai giorni nostri…..con la nascita del Circuito Dottor Golf che porterà la nostra Associazione ad essere conosciuta in un numero sempre crescente di Circoli di tutta Italia, grazie allo spirito di mecenatismo di numerosi sponsors fra i quali spiccano i fratelli Fremder che ci hanno permesso di premiare con le famose “valigette d’argento”i nostri Campioni.

Nel 99, dimessosi dalla carica di Presidente Gianni Capponi , viene nominato ad interim Nicola Gagliani, confermato alla Presidenza durante l'Assemblea dei Soci del 2000 a Cervia, con Mario Benazzi Vice-Presidente e Arialdo Rossi segretario.

Nel rinnovato Consiglio Direttivo entrano anche Mirko Manneschi, Alberto Antoniazzi, Carlo Gennai e Giorgio Ferrero (cui è subentrato Ettore Bonfadini nel 2002). L'Associazione e il suo Consiglio Direttivo prendono direttamente le redini, oltre che dei Campionati, anche del circuito di gare (cui prima dava il patrocinio) ormai noto a tutti come “ Circuito Dottor Golf - Medici Golfisti”. Dal 2002 è subentrata con serietà e competenza, come partner organizzativo, ”For Pro” che con la presenza sul campo di Roberta Ferrari e sotto la direzione di Alessandro Merletti, ci ha permesso di rilanciare ed arricchire il nostro Calendario gare.

Dal 2008 organo ufficiale dell'Associazione Medici Golfisti diventa la rivista “Il Mondo del golf” dove continua la collaborazione Medico sportivo giornalistica sui temi di medicina applicata al Golf a cura dell'Associazione stessa. Nel corso dell’Assemblea dei soci il professor Nicola Gagliani, dopo due quadrienni, ha lasciato la presidenza dell’Associazione Italiana Medici Golfisti. Mario Benazzi e Arialdo Rossi, da oltre vent’anni ‘colonne portanti’ dell’associazione, su proposta del presidente uscente sono stati eletti all’unanimità presidente e vicepresidente. Riconfermato in toto il Consiglio uscente (al posto di Nicola Gagliani è stato cooptato Stefano Zaffagnini), nel solco della continuità con quanto finora fatto per le sorti della gloriosa associazione, che conta oltre 1.400 iscritti tra i laureati in Medicina e Chirurgia, tesserati alla Fig.

La crisi economica che attanaglia il Paese si fa sentire anche nel nostro mondo…il contributo degli sponsor subisce una sensibile riduzione, la Rivista “Il Mondo del Golf” è costretta a chiudere (risorgerà nel 2015 con altra veste editoriale) e la storica testata “il Medico Golfista” viene sostituita dal sito Internet come megafono per le iniziative dell’Associazione; le email sostituiscono le lettere cartacee… tutto diventa più snello e sostenibile. Negli ultimi anni il Consiglio ha messo in Calendario la disputa dei prestigiosi Campionati di singolo e di doppio anche a Roma, ottenendo grande successo con la partecipazione di nuovi Colleghi fra cui spicca Stefano Broglia che è stato cooptato nel Consiglio nel 2012

A partire dal 2015 Roberta Ferrari lascia la collaborazione con il nostro sodalizio e le subentra AKE Events “capeggiata” da Carlo Gallelli che debutta con l’organizzazione di una splendida finale all’Argentario e che speriamo sia foriera di nuovi e sempre più prestigiosi traguardi nel futuro.

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.